Erasmus+ BIC

KA2-Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche
Partnership strategica per l’educazione degli adulti 2016-2018

Titolo del progetto
BIC
Boosting individual competences

Sito Web

Partner
Volkshochschule Olching e.V. - Germany (coordinatore del progetto)
CPIA - Centro Provinciale per l'istruzione degli Adulti di Padova - Italy
FeCEAV - Federación de Colectivos de Educación de Personas Adultas de Valladolid - Spain
GRETA DU VELAY - LYCEE CHARLES ET ADRIEN DUPUY  Le Puy en Velay -France

Sintesi del Progetto
BIC – Boosting Individual Competences  (Promuovere le Competenze Individuali),  è una partnership strategica per l'educazione degli adulti basata sulla cooperazione per l'innovazione e lo scambio di buone pratiche tra quattro partner.
La partnership coinvolge: Volkshochschule Olching e.V., VHS Olching, Germania; Federazione di Colectivos de Educación de Personas Adultas de Valladolid, FeCEAV, Spagna; Centro Provinciale per l'Istruzione degli Adulti - CPIA di Padova, Italia; Greta du Velay - Lycee Charles e Adrien Dupuy, Le Puy en Velay, Francia.
Il progetto è coordinato da Volkshochschule Olching eV, Germania, e ha una durata di 27 mesi (dal 01-10-16 al 31-12-18). 

Questo progetto ha lo scopo di costruire, progettare e condividere attività, con l'implementazione di metodologie come il “Content and Language Integrated Learning” – CLIL ( apprendimento integrato di lingua e contenuto) e il “Learning with all Senses” (apprendimento con tutti i sensi), per supportare l'insegnamento a  rifugiati, migranti, minoranze (Rom), persone disabili, persone socialmente svantaggiate e classi multiculturali, attraverso lo sfruttamento e lo sviluppo delle attività, della documentazione e della banca immagini create in due precedenti Progetti Europei Grundtvig, "Voices in Pictures" (VIP) e "Visualisation". 

I partner mirano a migliorare ed estendere l'offerta di opportunità di apprendimento di alta qualità per gli adulti attraverso lo scambio di buone pratiche nei corsi di alfabetizzazione, matematica, lingua e  conoscenza generale per sostenere il lavoro di integrazione e rispondere alla necessità di inclusione, anche in considerazione della continua immigrazione che L'Europa sta vivendo, in una prospettiva di apprendimento permanente

Attraverso la progettazione e l'attuazione di attività efficaci nel migliorare le competenze di base e le competenze chiave nell’istruzione degli adulti, il progetto BIC  svilupperà risorse specificamente destinate agli adulti con basse competenze nella  lingua o nelle abilità di base o analfabeti che hanno bisogno di migliorare la propria istruzione. Materiale didattico, attività e risorse saranno creati, testati e valutati con la collaborazione degli studenti. 

Questo progetto mira anche allo scambio di esperienze nell'insegnamento e alla presentazione di importanti iniziative educative  per soddisfare le esigenze dei nuovi arrivati nei paesi europei.
Verrà redatto un documento intitolato "Definition of Relevant Steps to Facilitate Inclusion" (DRESFI) per sensibilizzare gli insegnanti/tutor e le persone responsabili dell'educazione degli adulti e dell'educazione in generale circa l'importanza del loro ruolo per un'integrazione riuscita

L'intento dei partner è quello di ampliare i risultati raggiunti in progetti precedenti - in particolare nei progetti LLL "Voices in Pictures" (VIP) e "Visualisation" - in cui la priorità tematica è stata l'insegnamento con l'utilizzo di sussidi visivi, con l'implementazione di ulteriori approcci metodologici.
Gli approcci CLIL e “Learning with all Senses”  saranno implementati per raggiungere tutti i tipi di studenti, indipendentemente dal loro background educativo e culturale, e per creare nuove risorse che combinano il linguaggio L2 e l'apprendimento dei contenuti per migliorare le competenze individuali e rispondere alle esigenze personali del gruppi target. 
Il progetto promuoverà anche la consapevolezza dell'importanza di una crescente diversità culturale e linguistica in Europa nonché l'adozione di un atteggiamento di apertura mentale verso il multiculturalismo e si baserà sulla cooperazione degli studenti.

I quattro partner  sviluppano progetti per  partecipanti con livelli di formazione di base, per lo più minoranze etniche, persone svantaggiate e immigrati, e offrono programmi educativi e culturali per sviluppare l'autonomia personale, la promozione socio-culturale, l'acquisizione e il rafforzamento delle competenze chiave. Assistono i giovani e gli adulti che non hanno assolto l’obbligo scolastico o senza le qualifiche necessarie per accedere ad altri livelli dell'istruzione ufficiale. Forniscono corsi in risposta alle esigenze locali. Hanno sviluppato estese reti di collaborazione con altre associazioni a livello locale, regionale e nazionale. Lavorano sul tema delle risorse specifiche di apprendimento per l'educazione degli adulti e gestiscono progetti innovativi per migliorare l'apprendimento.

Gli studenti target saranno coinvolti nel rilevamento dei loro interessi, motivazioni, bisogni. Saranno invitati a prendere parte alla progettazione di attività che saranno sviluppate appositamente per loro e si concentreranno sui loro bisogni. Saranno incoraggiati ad assumere un ruolo guida nel processo creativo di progettazione dei contenuti di apprendimento. Saranno invitati a valutare le attività su un modulo semplice progettato in conformità alle regole della gestione della qualità. La valutazione positiva di queste azioni da parte degli studenti sarà la chiave del progetto. Convalideranno la formazione e i materiali progettati con i loro contributi e partecipazione, contribuiranno alla valutazione nel processo finale.
Il lavoro di squadra tra insegnanti sarà specializzato nel lavorare con i livelli di base.
Una "sciarpa itinerante" della solidarietà sarà creata da tutti i partner e presentata ai rappresentanti della Commissione Europea.

Ċ
Pietro Gusso,
25 nov 2016, 07:17